IMMOBILI COMMERCIALI: FATTURATO IN CRESCITA

Secondo l’ultimo Rapporto Immobiliare non residenziale curato dall’Agenzia delle Entrate e dall’Omi in collaborazione con Assilea, la vendita e l’acquisto di immobili commerciali in Italia starebbe crescendo a ritmo decisamente sostenuto.
Valori da record dunque per un settore che aveva subito duramente gli effetti della crisi economica ma che adesso sembra evidenziare una sostanziale ripresa. In termini numerici, le transazioni di uffici, negozi e capannoni hanno chiuso il 2017 raggiungendo i 15,7 miliardi di euro, segnalando così un eloquente +3,4% su base annua.

Un trend in crescita

Quelli messi in luce da questo studio sono dati estremamente rilevanti che confermano, ancora una volta, le performance positive e in incremento ormai dal 2014 a questa parte, anche se i dati sembrano evidenziare ancora un sostanziale gap con quanto era stato rilevato nel 2008 quando si parlava di fatturati da quasi 26 miliardi di euro. Si tratta, inoltre, di una crescita meno vivace rispetto al 2016, anno durante il quale la percentuale era cresciuta del 22,1% rispetto ai 12 mesi precedenti.
Il mercato immobiliare del comparto non residenziale tiene bene e i risultati del 2017 lo confermano: dei 15,7 miliardi circa 6,8 sono relativi agli immobili produttivi mentre 5,9 a negozi, invece gli uffici hanno raccolto solamente poco più di 3 miliardi di euro.
In questo contesto ottimo anche l’andamento del numero dei contratti di leasing per gli immobili commerciali che hanno registrato un +7,2% su base annua. Stando a quanto dichiarato da Assilea è specialmente il segmento del costruito ad essere maggiormente appetibile agli occhi degli investitori che segna un bel +6,1%

Parked Truck in Front of Garage Door

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Torna su

Contattaci

CHIUDI

. .